• Paradiso di Barchi
  • Paradiso di Barchi
  • Paradiso di Barchi
  • Paradiso di Barchi
  • Paradiso di Barchi
  • Paradiso di Barchi
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
Fondi
Fondi dall'altoLa città di Fondi è da considerasi un museo a cielo aperto ed è definito da molti un monumento naturale per la ricchezza paesaggistica e per i reperti archeologici e i monumenti presenti nella cittadina laziale.
Il Lago di Fondi è la testimonianza del momunento naturale citato, caratteristico per la sua forma a mezza luna ed è collegato al mare dai canali Sant’Anastasia e Canneto e durante le maree Fondi Lagoil Mar Tirreno invade il bacino del lago mescolando le acque dolci proveniente del lago e le acque salate del mare, da ciò si crea un ecosistema costiero di transizione e la nascita di specie vegetali ed animali. Fino ad oggi il lago è stato poco accessibile a causa del frazionamento dei terreni e le sponde molto frastagliate, di conseguenza la sua bellezza si può apprezzare dal tempio di Giove Anxur, dalle alture dei monti Ausoni, da Monte San Biagio o dalla strada che si percorre tra Sperloga ed Itri.

Fondi MareIl mare cristallino di Fondi ricade su di una sabbia dorata e finissima e numerose calette sono meta di turisti durante sia durante il periodo estivo che primaverile e autunnale grazie al clima mite e temperato del mar tirreno; quest'area ha molto da proporre a chi vuole trascorrere delle giornate all'insegna Fondi Centro Storicodel divertimento e dello sport come nuoto o canoa, sci d'acqua, windsurf, kytesurf, beach volley e diving.   

I primi riferimenti storici di Fondi risalgono al IV a.C. ed è citata come il nome di Fundi in seguito la sua importanza storica aumentò con la costruzione della via Appia 312 a.C..
Nel corso dei secoli fu scenario di imprese e contese sin dall'epoca medioevale quando venne nominata presidio del territorio medievale per poi passare sotto il dominio della famiglia Dell'Aquila, di origine normanna, di seguito sotto il dominio aragonese; successivamente fu parte della Provincia di Terra di Lavoro del Regno di Napoli, poi del Regno delle Due Sicilie quindi del Regno di Sardegna ed infine fu annessa al Regno d'Italia.
Da visitare:
  • Castello Baronale del XIV secolo
  • Palazzo del Principe
  • Terme di età romana
  • Mura megalitiche
  • La Giudea quartiere dell'Olmo Pernino
  • Castrum romano
  • Cinta muraria 
  • Museo Civico
  • Casa degli spiriti
  • La Portella
  • Il Tempio di Iside
  • L'Appia Antica
  • Domus Romana
  • Chiesa di Santa Maria Assunta
  • Chiesa di San Pietro Apostolo
  • Chiesa di San Francesco d'Assisi
  • Chiesa di San Paolo
  • Chiesa di San Martino
  • Chiesa di San Giovanni Gerosolimitano
  • Chiesa di Santa Maria del Soccorso
  • Santuario della Madonna della Rocca
  • Chiesa di San Magno
  • Abbazia di San Magno
  • Ex chiesa di San Bartolomeo
  • Ex chiesa di San Domenico

Il Fondi Panoramaterritorio di Fondi è caratterizzato da terreno fertile e produttivo e permette un agricoltura rigogliosa; numerosi sono i prodotti tipici prodotti dalla terra come la salsiccia fondana ricche di spezie e la mozzarella di bufala o dal mare cristallino il pesce fresco di stagione.
La tradizione culinaria di Fondi nasce dalle fusione di antiche ricette dei diversi popoli che hanno attrevarsato la via Appia e soddisfa anche il palato più esigente, ogni pietanza rievoca sapori e tradizioni che risalgono alle origini della città.